Reato militare e illecito disciplinare: facciamo chiarezza

Quando parliamo di reato militare e illecito disciplinare, dobbiamo considerare che rappresentano due scene completamente diverse. Questo problema è spesso troppo sottovalutato. Fare chiarezza diventa assolutamente necessario, soprattutto per chi opera nel settore. Ecco quindi una piccola guida per distinguere le fattispecie.

Nel diritto militare, infatti, la correlazione tra illecito penale e illecito disciplinare è molto più stretta rispetto ad altri settori del nostro ordinamento. Questo perché l’ordinamento penale militare si è sviluppato da un originario codice disciplinare. Nel corso del tempo il codice disciplinare si è evoluto. In questo modo ha iniziato ad emergere la distinzione tra infrazione disciplinare e reato, tra sanzione disciplinare e sanzione penale. 

Le differenze  

  • Il reato militare è il comportamento sanzionato con una pena dalla legge penale miliare.  
  • L’infrazione disciplinare è il comportamento sanzionato con mere punizioni disciplinari e che non costituisce reato.  

L’infrazione disciplinare attiene fondamentalmente alla disciplina, invece il reato militare attiene essenzialmente al servizio. Tuttavia non si è riusciti del tutto a superare in modo convincente gli ostacoli sulla loro distinzione. Questo perché ci sono reati militari che attengono direttamente alla disciplina – l’insubordinazione ad esempio. Così come ci sono infrazioni disciplinari che invece attengono direttamente al servizio – un esempio sono le negligenze nell’adempimento del proprio dovere. 

Inoltre, il diritto disciplinare si occupa dei fatti che contravvengono a regole di condotta del consorzio militare e che turbano soltanto l’ordine interno di quest’ultimo. La norma penale militare incrimina le ipotesi di lesione del generale ordinamento giuridico dello Stato o comunque tutte le ipotesi di lesione dell’ordinamento gerarchico delle Forze Armate, inteso sia nella sua unità istituzionale sia nel suo rapporto con l’ordinamento dello Stato. 

Reato militare e illecito disciplinare: le difficoltà  

In questo scenario non si è ancora riusciti a superare in modo convincente la difficoltà derivante dal fatto che l’art. 260 c.p.m.p. preveda, attraverso l’istituto della richiesta, la possibilità di perseguire alcuni reati militari con la mera punizione disciplinare anziché con la sanzione penale. In questo modo si vanificano le differenze tra i tra i due tipi di illecito! 

L’illecito disciplinare è descritto, nell’ambito dell’Ordinamento militare, con indicazioni molto sommarie dall’art. 1352 il quale stabilisce:  

«Costituisce illecito disciplinare ogni violazione dei doveri del servizio e della disciplina militare sanciti dal presente codice, dal regolamento, o conseguenti all’emanazione di un ordine. La violazione dei doveri indicati nel comma 1 comporta sanzioni disciplinari di stato o sanzioni disciplinari di corpo».  

Ogni violazione dei doveri del servizio o della disciplina costituisce una trasgressione disciplinare militare, che è soggetta a sanzioni amministrative (sanzioni di stato, quali la perdita del grado per rimozione o retrocessione, la sospensione disciplinare dall’impiego o dalle funzioni del grado; sanzioni di corpo quali il richiamo verbale, rimprovero scritto, consegna e consegna di rigore). 

Ma la violazione dei doveri del servizio – ad esempio, le negligenze nell’adempimento del proprio dovere – o della disciplina può costituire anche reato: in tal caso questa è potenzialmente soggetta ad una duplice sanzione: quella disciplinare e quella penale.  

Il campo delle trasgressioni meramente disciplinari, che non costituiscono reato, è però molto vasto. Questo perché sono numerosi i doveri di servizio e di disciplina imposti ai militari, la cui violazione è repressa solo in via disciplinare. 

L’unica cosa veramente certa è che mentre nel reato militare il soggetto attivo può essere, in certi casi, anche un non-militare, nell’infrazione disciplinare il soggetto attivo è sempre necessariamente un militare. 

In sintesi 

Reato miliare  

  • comportamento punito con sanzione penale militare 
  • soggetto attivo: militare e non-militare 

Illecito disciplinare militare 

  • comportamento punito con mere sanzioni disciplinari 
  • soggetto attivo: solo un militare 
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!