SIAMO, FESI: personale dispensato dal servizio non sarà penalizzato

Il SIAMO Esercito evidenzia che in questi giorni sono pervenuti, da parte dei nostri iscritti, alcuni quesiti sui criteri per l’attribuzione del FESI 2021 (fondi per i servizi istituzionali). In particolare, riportiamo una palpabile preoccupazione su alcune voci che stanno circolando negli ambienti militari in merito ai criteri per l’attribuzione del predetto istituto economico, si vocifera si voglia proporre che il periodo trascorso dalle nostre donne e dai nostri uomini nella posizione di licenza per temporanea dispensa dal servizio non verrà considerato nel computo delle giornate utili ai fini della corresponsione del beneficio economico.


SIAMO certi e vogliamo rassicurare tutti che così come è stato anche recentemente confermato dalla Circolare della Direzione Generale per il Personale Militare e ripreso anche da analoga circolare del 20 gennaio scorso dello Stato Maggiore dell’Esercito – I Reparto, “Il periodo trascorso in temporanea dispensa dal servizio è equiparato, agli effetti economici e previdenziali, al servizio prestato…”.


Pertanto, il SIAMO Esercito vigilerà e chiederà rassicurazioni a che non vengano inseriti dei criteri economicamente penalizzanti per il nostro personale.


Chiederemo successivamente di poter essere convocati dallo Stato Maggiore della Difesa per l’illustrazione delle proposte afferenti ai criteri da adottare per l’attribuzione dei compensi discendenti dal FESI.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!