Si lancia dalla caserma, morto sottufficiale dell’aeronautica con un taglio alla gola

Un taglio alla gola e un salto nel vuoto. Così è morto stanotte sul lungomare di Bari un sottufficiale dell’aeronautica militare di 50 anni. Potrebbe trattarsi di suicidio. L’ennesimo, tra i servitori dello stato. Sono in corso indagini per appurare le cause della morte

Sono stati alcuni passanti a lanciare l’allarme la notte tra sabato e domenica. Erano circa le 2 di notte quando il corpo senza vita dell’uomo è stato trovato nelle vicinanze della sede del Comando della Terza Regione Aerea sul lungomare Nazario Sauro, chiuso poi al traffico per consentire i rilievi del caso.

Il sottufficiale aveva 50 anni e si sarebbe lanciato dalla sede del comando. Le circostanze fanno pensare a un suicidio ma sull’accaduto ci sono molte incongruenze, come il vistoso taglio alla gola non compatibile con la caduta. La procura ha aperto un’indagine.

Sotto shock i colleghi del sottufficiale. “Era un grande amico e una persona solare, sempre disponibile”, racconta chi lo conosceva da vent’anni. L’Aeronautica Militare ha espresso profondo cordoglio per l’accaduto e vicinanza ai familiari del sottufficiale.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!