Salvini ripropone il servizio militare: “La miglior forma di educazione, aiuterebbe i giovani”

È tornato un grande classico di Matteo Salvini: il servizio militare. Il leader della Lega ribadisce, ancora una volta, la sua idea sui giovani. “Bisognerebbe fare un ragionamento su un servizio civile o militare per i ragazzi a disposizione della collettività”, dice il vicepresidente del Consiglio intervenendo alla celebrazione per i 60 anni dell’Unpli, Unione delle Pro loco. “Lo dico da papà di un ragazzo di 19 anni, penso che aiutare ragazzi e ragazze a mettere qualche mese della loro esistenza a disposizione della collettività – sottolinea ancora Salvini – aiuterebbe loro e aiuterebbe il Paese”.

Secondo il ministro delle Infrastrutture, il servizio militare “sarebbe la miglior forma di educazione civica diffusa e di prevenzione sociale e sanitaria diffusa sul territorio. Con l’impegno, lo dico da vicepresidente del Consiglio, che una forma di servizio civile o militare universale possa essere, al passo con i tempi, ripensata”.

La proposta non è affatto una novità, se si va a scorrere indietro nelle dichiarazioni di Salvini. Anzi. Per il leader della Lega è sempre stata la soluzione per arginare fenomeni come le baby gang o in generale per tutto ciò di negativo che riguarda i più giovani.

LEGGI ANCHE Perquisisce il figlio 14enne, gli trova 20 gr di marijuana e lo porta dai carabinieri. “Voglio salvargli la vita

Ne aveva ricominciato a parlare questa estate, durante la campagna elettorale. Ad agosto, infatti, Salvini parlava di “educare” e “insegnare il rispetto” ai ragazzi e alle ragazze con il servizio militare.

error: ll Contenuto è protetto