Rinnovo contrattuale comparto difesa-sicurezza. Aumenti in busta paga entro fine dell’anno con arretrati



Questa è una bella giornata, resa possibile dal lavoro istruttorio di tutti i ministri competenti, del Parlamento, delle organizzazioni sindacali e dei Cocer. Tutto ciò consente di riavviare le trattative per chiudere i rinnovi contrattuali nel più breve tempo possibile: se saremo bravi è molto probabile che a settembre si possa concludere il contratto ed entro la fine dell’anno garantire le risorse in busta paga, comprensive di arretrati e incrementi.

È quanto si legge in una nota del Ministro Brunetta.

Una soluzione che richiede il massimo dell’impegno da parte nostra e da parte sindacale per fare presto e bene. Se si manterranno questi tempi, sarà il primo contratto chiuso del pubblico impiego. Un riconoscimento dovuto, anche alla luce dell’impegno profuso dal personale del comparto in questo anno e mezzo di pandemia.

Sono stato io, anni fa, a voler introdurre il concetto della “specificità”. In tante occasioni ho parlato dei volti della Repubblica, che in questi mesi difficili hanno rappresentato lo Stato. Voi siete i volti della Repubblica. Vogliamo dare atto all’impegno, alla responsabilità, al sacrificio di questa parte fondamentale della Pubblica amministrazione.

La prossima settimana ripartirà il tavolo specifico per i Vigili del fuoco. Subito dopo sarà avviato il confronto per il rinnovo contrattuale della carriera prefettizia.

#RinnoviContrattuali

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!