Rimosso il presidente del Sindacato Autonomo Militari: “Denunciamo una chiara e palese condotta antisindacale”

Il Sindacato Autonomo Militari (SAM) è un’associazione sindacale militare recentemente autorizzata dal Ministro della Difesa. Oggi, da alcuni associati, abbiamo ricevuto una ricevuto un comunicato che pubblichiamo di seguito:

“Noi Associati del SAM, esprimiamo dissenso e stupore in merito al comunicato diffuso dal Direttivo del SAM, dove prendiamo atto della rimozione e conseguente sostituzione di Raffaele MORETTI dalla carica di Presidente Nazionale.

In data 28 marzo 2019, il Ministro della Difesa Elisabetta TRENTA, decretava l’asseverazione del SAM dopo averne esaminato l’atto costitutivo e lo statuto proposti da Raffaele MORETTI.

A seguito dell’assenso ministeriale, il Presidente MORETTI non ha mai formalizzato ufficialmente le proprie dimissioni.

Tale nomina quindi, risulta essere immotivata ed illegittima.

Ci dissociamo totalmente da questa scelta impropria, inopportuna e antidemocratica. Una scelta dettata probabilmente da eccessi di personalismi, che va a ledere l’immagine del SAM.

E’ nostra intenzione difenderci da questa scelta forzata, assolutamente non condivisa, nelle sedi opportune, al fine di tutelare l’immagine del SAM e di tutti gli associati.

Denunciamo una chiara e palese condotta antisindacale. Lo spirito del SAM è animato e fondato sulla condivisione d’idee e progetti e non da atteggiamenti da Marchese del Grillo.

Abbiamo da sempre combattuto gli abusi e le imposizioni. A tal riguardo, non arretreremo di un solo centimetro.

Il SAM non può, e non deve essere, il giocattolo di nessuno. Lo sentiamo nostro e lo difenderemo. Sempre.

Per quanto predetto, chiediamo, con effetto immediato, le dimissioni del Presidente Nazionale nominato, del Presidente Onorario e del Segretario Generale.

Non in nome nostro. Questo non è il nostro SAM.”

Leave a Reply

error: Content is protected !!