ANCORA PROBLEMI NEL RIORDINO: ERRORI SULLO STRAORDINARIO E INDENNITA’ DI ORDINE PUBBLICO

La Direzione Centrale per le Risorse Umane ha comunicato che nel cedolino di dicembre sono emerse delle irregolarità negli importi accreditati per l’indennità di ordine pubblico e per il compenso per lavoro straordinario a seguito dell’applicazione del riordino (D.lgs. 95/17).

La Direzione Centrale per le Risorse Umane ha comunicato che a seguito di  controlli effettuati sul cedolino di dicembre, comprensivo degli emolumenti accessori relativi alle prestazioni di ottobre, sono emerse delle irregolarità negli importi accreditati per l’indennità di ordine pubblico e per il compenso per lavoro straordinario.

Le anomalie riscontrate si sono verificate su alcune qualifiche a seguito  dell’applicazione del D.lgs. 95/17, come di seguito specificato:

per l’indennità di ordine pubblico le irregolarità si presentano sul calcolo  delle quote esenti delle diarie del servizio fuori sede, con la conseguenza per il dipendente di avere quote di ritenute fiscali e previdenziali maggiori rispetto alla normalità; per il compenso per lavoro straordinario è stata attribuita una diversa tariffa rispetto a quella spettante.

Detta articolazione dipartimentale sta provvedendo alla risoluzione delle predette anomalie.