Poliziotti con una Bravo da 217mila Km. Inseguimento a 200 all’ora, Audi sfreccia via

Quella tra le Forze dell’ordine e i banditi a bordo di auto molto potenti è una lotta impari. Lo sostiene in un duro comunicato Mauro Armelao, segretario regionale del sindacato di polizia Fsp-Polizia di Stato.

Ieri una volante del commissariato di Chioggia ha intercettato un’Audi in via Vespucci, a Sottomarina, con a bordo qualcuno che evidentemente aveva qualcosa da nascondere. Probabilmente era artefice dei furti che negli ultimi giorni, in quella zona, sono stati parecchi.

La polizia ha provato a fermare il veicolo, ma il conducente ha premuto l’acceleratore ed è sfrecciato via. «Finché l’inseguimento – ha sottolineato Armelao – si è svolto in centro abitato i colleghi sono riusciti a tallonarla ma una volta giunti dopo la rotonda dell’ospedale non c’è stato più nulla da fare. Un divario enorme di cilindrata ma anche di autovettura – tuona Armelao -. La volante in uso durante il pomeriggio? Una Fiat Bravo con 217 mila chilometri al suo attivo. Dall’altra parte un’Audi ultimo modello. Qui la colpa è solo ed esclusivamente della politica nazionale che non destina risorse adeguate per acquistare mezzi migliori e rispondenti alle esigenze».