POLITICO NON GRADISCE IL CONTROLLO DELLA POLIZIA ED INVEISCE CONTRO GLI AGENTI

Celano. Resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e minacce. Sono i reati contestati dalla sottosezione della polizia stradale di Avezzano, a un assessore comunale di Celano.

Si tratta di un celanese, fermato sulla Circonfucense, il giorno di Sabato Santo. L’assessore comunale non ha gradito il controllo da parte della pattuglia della Stradale e a quanto pare se l’è presa con gli agenti, senza usare mezzi termini.

Il politico ha iniziato a inveire contro i poliziotti e ha sottolineato il fatto di essere un assessore al Comune di Celano e anche un imprenditore che dà lavoro a numerosi dipendenti e alle loro famiglie. La “qualifica” di assessore, però, non è bastata agli agenti, per desistere e controllare il suo mezzo come avrebbero fatto se si fosse trattato di un qualsiasi altro cittadino.

La situazione è diventata così tanto incandescente che alla fine i poliziotti hanno proceduto con una denuncia che si trova ora sulla scrivania di un pm della procura della Repubblica di Avezzano. (terremarsicane)