PEUGEOT 308 GTI, UN’ALTRA SPORTIVA IN SERVIZIO CON I CARABINIERI

Dopo l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e la Lotus Evora, si aggiunge un altro mezzo ad alte prestazioni nel parco auto dei Carabinieri: si tratta della nuova Peugeot 308 GTi, il primo modello della marca francese a indossare la divisa dell’Arma. La vettura è stata consegnata poche ore fa, a Roma, alla presenza di alcuni vertici del CC. Messa a punto dai tecnici di Peugeot Sport, rappresenta la quinta essenza della berlina compatta transalpina: la spinta è assicurata da un motore 4 cilindri turbo da 1,6 litri di cilindrata e ben 272 Cv di potenza, collegato a un cambio manuale a 6 marce e alle ruote anteriori di trazione.

Le prestazioni sono molto elevate: questa 308 copre lo zero-cento in appena 6 secondi e tocca una velocità massima limitata elettronicamente di 250 km/h. Tanta esuberanza è gestita da una trasmissione che sfrutta un differenziale anteriore di tipo Torsen: serve per indirizzare al meglio la coppia motrice fra le ruote anteriori al fine di evitare pattinamenti e massimizzare la trazione in curva. I cerchi in lega leggera da 19” sono gommati con pneumatici Michelin e celano un impianto frenante studiato per l’uso su tracciato.

 

 

Naturalmente la vettura annovera tutto il corredo necessario per prestare servizio pubblico: allestita dalla carrozzeria torinese Nct, questa 308 GTi vanta segnalatori luminosi a led, piano scrittoio illuminato ricavato nella cappelliera (con tanto di prese usb), è predisposta per i sistemi di comunicazione e banca dati delle Forze dell’Ordine e presenta specifici supporti portiera per arma lunga a bloccaggio meccanico.

 

 

L’Arma potrà beneficiare di un comodato d’uso gratuito per questo particolare mezzo, che sarà usato fra le strade della Capitale per le operazioni di pattugliamento, per il trasporto urgente di organi e tessuti, per i servizi di scorta nonché per le cerimonie istituzionali. Al volante ci saranno alcuni carabinieri selezionati che prossimamente prenderanno parte a un corso di guida presso il circuito di Misano Adriatico, organizzato da Peugeot. Fra gli istruttori anche il mitico Paolo Andreucci, dieci volte campione italiano di rally a bordo di un’automobile da competizione del costruttore parigino.

Leave a Reply

error: Content is protected !!