NIGERIANO PICCHIA POLIZIOTTA. RIMESSO SUBITO IN LIBERTA’, NON CI SONO GLI ESTREMI PER IL CARCERE

Un nigeriano che di lavoro fa il parcheggiatore abusivo si rifiuta di dare i documenti ad una poliziotta, poi la strattona, la getta a terra picchiandola e fugge. Lo arrestano poco dopo, ma dopo pochi minuti lo liberano. Lui torna al suo “lavoro” e l’agente è costretta all’ospedale con una prognosi di alcuni giorni. E’ quanto riporta Claudio Cartaldo per il Giornale.it, raccontando un episodio successo a Ferrara, in cui una poliziotta era stata strattonata e sbattuta a terra da un nigeriano. Arrestato, non ci sono gli estremi per trattenerlo in carcere.

L’aggressione alla poliziotta

L’assurda, ma reale vicenda viene da Ferrara. Domenica pomeriggio una agente donna di circa 50 anni aveva chiesto i documenti ad un nigeriano, Augustin Chukurma John, 25 anni. Il giovane immigrato l’aveva picchiata, strattonandola e buttandola a terra. La piazza della violenza è famosa a Ferrara per essere preda dei parcheggiatori abusivi e domenica si chiudeva il festival del settimanale Internazionale, occasione di guadagno per i parcheggiatori.

Nigeriano subito libero

Subito dopo l’aggressione, come riporta il Resto del Carlino, alcuni colleghi della poliziotta erano intervenuti per arrestare il nigeriano. ma dopo poche ore è stato subito rilasciato. Il motivo? Secondo l’articolo 121 del codice di procedura penale non ci sarbbero i pressupposti per trattenerlo in galera. E così è potuto tornare tra le auto a chiedere il “pizzo” ai poveri automobilisti. Mentre l’agente è lì, con alcuni giorni di prognosi, e la prossima volta probabilemente ci penserà due volte prima di chiedere i documenti e arrestare un malvivente

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!