Marina Militare, l’ultimo saluto al maresciallo Verde

Si sono svolti questo pomeriggio, alle 15, i funerali di Gioacchino Verde, il sottufficiale della Marina Militare deceduto a seguito di un incidente durante le fasi di ormeggio di nave Bergamini alla base navale Mar Grande di Taranto.

La cerimonia si è tenuta nella cattedrale Cristo Re, a La Spezia. Il rito è stato officiato da mons. Santo Marcianò (Ordinario Militare per l’Italia), concelebrato da mons. Luigi Ernesto Palletti, vescovo di La Spezia, Sarzana e Brugnato e dal parroco don Luciano.

Assieme ai familiari erano presenti le autorità militari e civili, tra cui il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Enzo Vecciarelli, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, il prefetto Antonio Garufi e il sindaco Pierluigi Peracchini. Ai funerali ha assistito anche una folta rappresentanza dell’equipaggio di Nave Bergamini. Al termine della funzione religiosa si è svolta la tumulazione, in forma privata, presso il cimitero di Marola (frazione del comune di La Spezia).

Il maresciallo Verde, esperto nocchiere e nostromo di bordo, era stato coinvolto in un incidente occorso sulla fregata Bergamini lo scorso 12 gennaio, a seguito della rottura di un cavo durante la fase di ormeggio dell’unità Navale presso la Stazione Navale Mar Grande di Taranto. Prontamente soccorso dal personale medico di bordo, il sottufficiale era stato successivamente trasportato in condizioni molto gravi all’ospedale SS. Annunziata di Tarantosal dove i sanitari si sono prodigati per tenerlo in vita.