MARINA MILITARE: “HO SEGUITO IL COMANDANTE, HO SBAGLIATO, MA NON HO PRESO SOLDI”

La Tenente di Vascello della Marina Militare in servizio a Maricommi Taranto, arrestata unitamente al capitano di Vascello Giovanni di Guardo respinge le accuse. Ecco le sue dichiarazioni durante il confronto con i magistrati:

«Ho seguito il comandante. Lui ripeteva sempre di essere stato inviato dall’ammiraglio De Giorgi a Taranto. Ho assecondato i suggerimenti del direttore. Ho sbagliato e sarò stata anche stupida. Ma non ho preso soldi. Con quelli non c’entro nella maniera più assoluta». Le accuse mosse al Tenente di Vascello sono corruzione e turbativa d’asta per aver pilotato l’appalto da undici milioni di euro bandito da Maricommi per i servizi di sanificazione e pulizia nelle sedi di Napoli e Taranto.

«La mia assistita – ha detto ieri l’avvocato della giovane ufficiale – ha respinto l’accusa di corruzione e peraltro anche dalle intercettazioni non emergono dazioni o promesse di denaro indirizzate a lei»

Nel frattempo le indagini della Guardia di Finanza proseguono ed emergono ulteriori dettagli sulle forniture, appalti e commissioni pagate dalle Marina Militare. Da giovedì, intanto, si è insediato il nuovo comandante di Maricommi, capitano di vascello Antonio Iannucci.

Leave a Reply