Maresciallo dei carabinieri minacciato di morte

Una scritta minacciosa è apparsa stamattina in un muro del centro, vicino alla biblioteca comunale, all’indirizzo del maresciallo dei carabinieri Antonio Laezza, comandante della stazione di Bolotana. Tra due croci, con vernice rossa, sul muro è apparsa questa scritta: “Laezza sbirro morto”.

Sul posto sono intervenuti i militari della compagnia di Ottana al comando del capitano Gian Luigi Carriero.

Piena solidarietà, anche da parte del Consiglio Regionale, è stata espressa questa mattina dal Presidente Michele Pais al luogotenente Antonio Laezza, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Bolotana, destinatario di un grave gesto intimidatorio.

“In attesa – ha scritto il Presidente – che gli organi inquirenti facciano piena luce su questo increscioso episodio, condanno fermamente gli autori di questo vile atto minaccioso.

Sono certo che questi gesti non condizioneranno in alcun modo l’attività che le forze dell’ordine quotidianamente svolgono al servizio dei cittadini”.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!