LIBIA TROPPO RISCHIOSA PER L’ITALIA. RENZI CONFERMA IL “NO” ALL’INVIO DEI MILITARI

Niente da fare dopo un tira e molla durato mesi, tra annunci e smentite, il presidente del Consiglio Matteo Renzi conferma in queste ore che “Di fronte alle pressioni per andare in Libia abbiamo scelto una strada diversa. I rischi e i pericoli sono troppi per l’Italia. Troppo alti sono i rischi, troppo forte il pericolo che i reparti stranieri diventino bersagli di attacchi”. E’ quanto riporta Il Corriere della Sera. 

Quindi, almeno per ora, l’Italia non parteciperà a nessuna missione in Libia.

“L’Italia continuerà a sostenere il governo Serraj e in questa fase si concentrerà in modo particolare sull’impegno umanitario. L’obiettivo rimane quello di ottenere il comando del contingente internazionale, ma ciò potrà avvenire — in accordo con gli altri Paesi alleati nella coalizione — soltanto quando si sarà stabilizzata la situazione. Anche tenendo conto che i contingenti italiani sono già impegnati su vari altri fronti”.