L’Arma piange la scomparsa del Generale Vitale presidente ONAOMAC

L’Arma piange la scomparsa del Gen. C.A. in cong. Cesare VITALE, ricoverato per Covid. Dopo aver ricoperto la carica di Vice Comandante Generale dei Carabinieri, il Gen. Vitale per molti anni è stato Presidente dell’ONAOMAC, interpretando con feconda passione i valori di solidarietà istituzionali.
Il nostro pensiero – scrive l’Arma in una nota- affettuoso ai suoi familiari.

Il Generale Cesare Vitale e’ nato a roma il 28.5.1929; ha frequentato l’accademia militare di modena, divenendo sottotenente in s.p.e. nel 1950; la scuola di applicazione fanteria di torino; la scuola ufficiali carabinieri di roma; la scuola di guerra di civitavecchia (corso biennale di stato maggiore e corso superiore di stato maggiore).

Nel corso della sua vita militare ha comandato: plotone e compagnia allievi ufficiali della scuola di fanteria di cesano; tenenze carabinieri di lecce e tivoli (roma); il reparto servizi presidenziali della presidenza della repubblica; compagnia di fermo (ap); primo squadrone a cavallo della legione roma; terzo squadrone del quarto reggimento a cavallo; gruppo milano ii in monza (anni 1973-1976); legione carabinieri di milano (anni 1979-1984); vii brigata carabinieri di napoli con competenza territoriale su campania, basilicata e calabria (1984-1985); scuola ufficiali carabinieri di roma (1985-1988); ispettorato delle scuole dell’arma (1988-1989). la divisione unita’ speciali e mobili ”palidoro” comprendente il raggruppamento operativo speciale (r.o.s.), l’11/a brigata (battaglioni mobili), la xii brigata unita’ speciali che annovera, tra gli altri, il reggimento a cavallo, il n.a.s., il n.o.e., il n.a.d. ed il t.p.a., nonche’ il comando carabinieri m.a.e., nuova grande unita’, a livello brigata, che raggruppa tutti i reparti che prestano servizio in italia ed all’estero per le esigenze del ministero affari esteri, dell’o.n.u. e dell’u.e.o. (cambogia, salvador, albania).

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!