La Polizia piace anche per il loro stile

E adesso non è solo Alessandro Michele e la sua collezione Gucci, fresca di sfilata a Los Angeles su Hollywood boulevard, a conquistare l’America. Senza andare in passerella, ora è quell’elegantona della polizia italiana a incassare gli applausi per il suo look. A dirlo non è un fashion blogger dell’ultima ora, ma l’ex ambasciatore americano presso la Ue, Anthony Gardner che su Twitter ha pubblicato la foto di due poliziotti in uniforme di gala, con tanto di sciabola e una lunga cappa blu. E sopra il commento: “L’Italia ha la polizia meglio vestita al mondo. Non c’è gara”. E giù con i commenti: “Ma riusciamo a catturare i cattivi con quei?”, scrive uno. E un altro risponde: “

Ok, gli agenti quando si mettono in ghinghi non saranno forse Batman e Superman, ma a indossarla sono sempre agenti con una certa prestanza fisica. E più alti della media nazionale. Comprese le donne. E comunque si sa, i complimenti fanno sempre piacere… Così la polizia sotto il commento di Gardner ha piazzato un bel like di ringraziamento.

Consapevole che quella divisa, con tanto di cappa blu notte, è da sempre il suo fiore all’occhiello in fatto di outfit: gli agenti la indossano durante le cerimonie e nei servizi di alta rappresentanza. La mettono nei funerali solenni e, volendo, anche nel giorno del matrimonio. Giacca e calzoni sono fatti su misura, con tanto di cordelline (sorta di alamari sulle spalle) a dare un tocco un po’ rétro. Il pantalone, a differenza del completo d’ordinanza che è più comodo e informale, ha la doppia striscia color cremisi. Ovvero, una sfumatura tra il rosso e il viola. Bardati così, di agenti se ne sono visti parecchi anche durante il G20. E ogni giorno un paio di baldi poliziotti con mantella e sciabola vengono piazzati davanti a palazzo Chigi. “E’– è stata inaugurata nel ’56 reinterpretando la divisa fino a quel momento indossata dai poliziotti a cavallo. Considerati fino a quel momento i più “chicchettosi e all’epoca, guadagnavano persino più dei loro colleghi”.

La cappa però si mette solo in inverno. “E’ molto pesante – spiegano – perciò in tenuta si sta senza”. La sciabola invece è una “quattro stagioni”. E mai e poi mai viene deposta.

Articolo tratto da La Repubblica

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!