LA POLIZIA FERMA UN KILLER ALBANESE: I MOMENTI CONCITATI DELL’ARRESTO (VIDEO)

La Polizia Stradale di Lodi
ha arrestato un cittadino albanese di 40 anni per i reati di rapina,
ricettazione, detenzione e porto di arma da guerra con matricola abrasa e
violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Lo stesso risulta colpito da un
mandato di cattura internazionale per omicidio avvenuto in Albania e numerosi
sono gli indizi che fanno presumere che il soggetto sia l’autore del duplice
omicidio e del grave ferimento di una terza persona avvenuto nella serata
di ieri a Bruzzano.
L’arresto a San Zenone al
Lambro
I poliziotti della
Sottosezione di Guardamiglio sul tratto dell’Autostrada A1 presso l’area di
servizio San Zenone Ovest, nel territorio del comune di San Zenone al Lambro
(MI), è intervenuto nell’area di servizio per controllare un’autovettura Opel
Corsa ferma presso il distributore di carburanti. La veettura corrispondeva
alla Opel Corsa con targa parziale **67*** oggetto di ricerca in quanto
utilizzata per la fuga dall’autore del duplice omicidio avvenuto nel quartiere
periferico di Milano. Gli agenti – si vede nel filmato – hanno notato una
persona che si dirigeva verso la predetta autovettura con andamento barcollante
e una volta avvicinatisi per chiedere i documenti lo stesso saliva a bordo
dell’autovettura per allontanarsi. Il soggetto in questione dopo essere sceso
dall’autovettura, nonostante gli fosse stato intimato di fermarsi, si è
avvicinato ad un AUDI A4 ferma vicino ad una delle colonnine del rifornimento
con le chiavi inserite ma è stato bloccato dagli Agenti. Sotto al sedile
passeggero dell’autovettura Opel Corsa è stata rinvenuta una pistola Beretta
92/FS parabellum con matricola abrasa. Il mezzo è risultato intestato ad una
delle vittime e l’arma rinvenuta risulta essere compatibile con quella
utilizzata dall’autore del duplice omicidio.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!