LA MANOVRA DI STABILITA’ 2015 È LEGGE. CONFERMATO IL BLOCCO PER I DIRIGENTI E L’ABROGAZIONE DELLA PROMOZIONE ALLA VIGILIA

L’Aula della Camera ha approvato la legge di stabilità con 307 voti favorevoli e 116 voti contrari, dopo la terza lettura a Montecitorio senza modifiche rispetto al testo licenziato dal Senato.

Viene, dunque, ufficializzato lo sblocco delle progressioni di carriera, delle omogeneizzazioni e degli assegni di funzione per il personale del Comparto Sicurezza e Difesa,  con esclusione del rinnovo dei «contratti» e del corrispondente adeguamento indicizzato annuale per i dirigenti non contrattualizzati, nonché della progressione stipendiale biennale per classi e scatti ordinariamente spettante ai dirigenti, medesimi. A nulla sono valsi gli emendamenti presentati dall’onorevole Cirielli alla Camera e dal senatore Gasparri al Senato.CLICCA PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO