LA MANIFESTANTE ANTI RENZI ABBRACCIA UN AGENTE: “SIAMO TUTTI SULLA STESSA BARCA”

La tensione fra manifestanti che contestano il governo a Taranto e forze dell’ordine si scioglie nell’abbraccio tra una mamma e un poliziotto.

“Io lo so che siete anche voi con noi, lo so. Perché siete figli, padri e fratelli di questa terra, siete poveri cristi come noi, come gli operai dell’Ilva portate il pane a casa”: Elena è in lacrime, porta al collo un cartello con un hashtag, #sianotutti048, che è il codice di esenzione del sistema sanitario per i malati oncologici.

Il poliziotto la stringe e si commuove mentre tutti intorno urlano. Sono tante le mamme come lei che protestano per le scelte del governo su Ilva.

“Ognuno di noi ha un caso in famiglia”, spiega Elena. “Aspettiamo da anni un nuovo ospedale. Qui i reparti chiudono, manca l’oncoematologia pediatrica e per diversi esami bisogna rivolgersi fuori città” (Vittorio Ricapito)