IN MANETTE DUE CARABINIERI INFEDELI MALDESTRAMENTE DEDITI AI FURTI IN VILLA. ARRESTATO ANCHE UN PREGIUDICATO MAROCCHINO

GROTTAFERRATA (RM)  – Due Carabinieri sono stati colti sul fatto ed arrestati dai colleghi del Nucleo Investigativo mentre tentavano di mettere a segno l’ennesimo colpo in una villa di Grottaferrata.

Complessivamente sarebbero stati 4, due a Roma e due a Grottaferrata, i furti dei quali si sarebbero resi responsabili i militari infedeli entrambi appuntati scelti 47enni. I due avevano messo su una piccola “armata Brancaleone” della quale faceva parte anche un pregiudicato marocchino 49enne che aveva perlopiù il compito di introdursi nelle abitazioni e mettere a segno materialmente il furto.
In quel caso i due Carabinieri si ritagliavano il ruolo del “palo”, non disdegnando di agire direttamente in altre occasioni. Una sorta di “farsa” di “guardie e ladri”, anche perché le loro “imprese” non avrebbero avuto un grande successo.
In un caso, ad esempio, i due avrebbero finto di dover effettuare una perquisizione in casa di un anziano di Torrevecchia – “accusato” di detenere banconote false – al fine di appropriarsi del denaro, ma sfortunatamente l’anziano signore non aveva soldi in casa… In un’altra occasione invece sarebbe stato l’attrezzo da scasso a non funzionare.
Ed ancora ieri quando, nel tentativo di introdursi all’interno di una villa a Grottaferrata, prima ancora di scassinare la porta, i Carabinieri del Nucleo Investigativo, che da tempo stavano seguendo le “imprese” dei colleghi infedeli, gli hanno fatto scattare le manette ai polsi.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!