IL MIGLIOR CECCHINO AL MONDO È UN INCURSORE DELLA MARINA ITALIANA

Un Sottufficiale del Gruppo Operativo Incursori (G.O.I.)
del Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare si è
classificato al primo posto alla competizione ICASD (International
Concentration for Advanced Sniping
), tenutasi nello scorso mese di ottobre
nella città di Artà (Djibouti).

L’attività, organizzata dal C.O.F.S. (Comando interforze per le
Operazioni delle Forze Speciali) di concerto con le forze armate francesi di
stanza a Djibouti, nasce come una esercitazione volta a testare le capacità degli
sniper delle diverse forze speciali invitate (Commando Hubert, Commando Mont
Fort, CPA 10, 1° RPIMA, GIGN, Navy Seals, G.O.I. e 9^ Rgt. Col Moschin), ma,
dato il contesto internazionale in cui si sviluppa, si trasforma fin dai primi
istanti in una competizione di altissimo livello, con una vera e propria
graduatoria finale.

Nello scenario desertico e roccioso della città di Artà, i 26 operatori sniper,
suddivisi in 13 coppie, hanno avuto la possibilità di misurarsi per 15 giorni,
con ritmi molto serrati (dall’alba fino a notte inoltrata), in molteplici
attività: tiri di interdizione, tiri di soppressione su lunghe distanze, tiri
da elicottero, percorso di assalto, tiro a distanze sconosciute (unknown
distance game
), tiro angolato a lunga distanza con tutti i calibri
dotazione (5,56 ; 308; 338; 50BMG; 9mm).

Tutto ciò rispecchia esattamente le situazioni operative in cui gli
sniper sono chiamati ad intervenire, senza contare le condizioni spartane in
cui hanno operato ed il caldo torrido che contribuivano ad elevare il livello
di stress.

Al termine della competizione sono state redatte due classifiche, una di
squadra (ovvero di coppia) e una individuale. Nella classifica di squadra per
gli italiani il miglior risultato è stato ottenuto dal Gruppo Operativo Incursori
con il 7° posto, mentre nella classifica individuale il gradino più alto del
podio è stato calcato da un Sottufficiale del G.O.I. arrivato davanti ai Navy
Seals (2° posto) e al GIGN (3° posto).

Tale risultato, frutto dell’altissimo livello addestrativo a cui si
sottopongono gli Arditi Incursori di Comsubin, inorgoglisce la Marina Militare
e porta l’eccellenza italiana a livello internazionale anche in questo ambito.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!