Gli Usa ritirano 11.900 militari dalla Germania, uno squadrone di caccia sarà dislocato in Italia

Il Pentagono trasferirà uno squadrone di caccia dalla Germania all’Italia in modo che siano più vicini alla regione del Mar Nero. Lo ha detto il segretario alla Difesa Mark Esper, annunciando i piani di riposizionamento delle forze Usa nel continente europeo. “Uno squadrone di caccia sarà riposizionato in Italia, avvicinandolo alla regione del Mar Nero e rendendolo così in grado di essere impiegato negli schieramenti a rotazione lungo il fianco sudorientale della Nato”, ha detto Esper. Degli 11.900 militari che gli Stati Uniti ritireranno dalla Germania, 4.500 torneranno in patria, mentre le altre unità contribuiranno alle attività di sicurezza “nella regione del Mar Nero per aumentare la deterrenza e rassicurare gli alleati lungo il fianco sud-orientale della Nato”. Esper, in conclusione, ha reso noto che il trasferimento dei militari avverrà nelle prossime settimane. “Il nostro obiettivo – ha spiegato il segretario alla Difesa – è quello di completare queste mosse il più rapidamente possibile facendo attenzione e prendendoci cura dei nostri membri del servizio e delle loro famiglie”.

Leggi anche Ministro della Difesa, “Chiarezza sul caso dei carabinieri di Piacenza. Non alimentare la sfiducia verso le istituzioni e l’Arma”

Secondo quanto si apprende, il 480mo stormo dell’aeronautica militare statunitense dovrebbe lasciare la base di Spangdahlem, in Germania, per trasferirsi a quella di Aviano, in Italia. Il 480mo stormo opera attualmente i caccia multiruolo F-16 Fighting Falcon per missioni di supremazia aerea e per la difesa dello spazio aereo. Presente in Europa già dal 1976, proprio nella base della Germania occidentale, il 480mo stormo venne poi reso non operativo nell’ottobre 1994, nel contesto di una riduzione delle forze militari Usa successiva alla fine della Guerra Fredda. Nell’agosto 2010 venne però attivato di nuovo, sempre nella base di Spangdahlem. Fra le missioni operate dal 480mo stormo negli ultimi anni figura l’addestramento delle Forze aeree della Turchia in ambito Sead (Suppression of Enemy Air Defenses).

Leggi anche Ultimo: “Nistri e Luzi hanno fallito. Devono dimettersi. Una casta di generali scollegata dalla realtà”

Nell’ambito di questi cambiamenti, il capo del Comando europeo degli Stati Uniti (Eucom), generale Tod D. Wolters, ha annunciato che gli Usa trasferiranno il quartier generale Eucom dalla Germania al Belgio come parte della strategia del Pentagono per riposizionare le truppe nel continente. “Il trasferimento del quartier generale di Eucom e del comando delle operazioni speciali degli Stati Uniti in Europa dalla Germania al Belgio consentirà di accorpare queste organizzazioni con il Quartier generale supremo delle potenze alleate in Europa (Shape, l’ente della Nato responsabile delle attività di comando sulle forze alleate impiegate in operazioni in Europa e nel resto del mondo)”, ha aggiunto Wolters, secondo il quale il ricollocamento consentirà di concentrare in Belgio le operazioni del quartier generale militare Usa in tutta Europa, migliorando il coordinamento tra i diversi comandi. Wolters ha aggiunto che il dipartimento della Difesa Usa sta valutando anche la possibilità di ricollocare il quartier generale del Comando Usa per l’Africa (Africom) e il suo componente dall’attuale sede di Stoccarda in un luogo ancora da stabilire. (Agenzia Nova)

Leave a Reply

error: Content is protected !!