Gianpiero, il sergente gravemente malato. La risposta del luminare americano. La moglie Barbara: “Cerchiamo altrove!…Non ci arrenderemo!”

“Gianpiero, 37 anni, è un sergente maggiore dell’Esercito in servizio presso i “Lancieri dì Novara” (5°) dì stanza a Codroipo, con la sua famiglia (la moglie e i figli dì 6 e 7 anni) che l’ha seguito per stare con lui. Gli è stato diagnosticato un sarcoma molto raro e aggressivo, chiamato “SARCOMA DESMOPLASTICO A PICCOLE CELLULE ROTONDE” ed è stato dichiarato in stato terminale.”

Questo è stato l’accorato appello lanciato sui social da Barbara Rado, moglie del militare, che ha consentito di raccogliere in pochi giorni la cifra auspicabile per le cure in un impressionante gara di solidarietà tra militari, colleghi, associazioni e concittadini.

Barbara ha pubblicato ieri un aggiornamento ricevuto dallo specialista americano cui si erano rivolti per le cure, commentando “Cerchiamo altrove!…Non ci arrenderemo!

Ecco il testo della risposta:

Dopo un’attenta revisione delle cartelle cliniche e delle immagini, il Dr. Kato ritiene che Giampiero non trarrà beneficio dall’intervento chirurgico dato lo stadio avanzato del suo cancro metastatico. Ci scusiamo per la risposta negativa, ma gli auguriamo il meglio con le cure eccezionali che sta ricevendo in Italia. In caso di domande, non esitate a contattarci.”