Fuggono all’alt e si schiantano contro Carabinieri. “Impunità dilagante”

«Poteva finire in tragedia il pericoloso incidente avvenuto ieri nel centro di Cagliari. Possa giungere ai colleghi dell’Arma feriti tutta la solidarietà del Mosap».

Lo dichiara Fabio Conestà, Segretario Generale del Movimento Sindacale Autonomo di Polizia (Mosap), in merito a quanto accaduto ieri sera a Cagliari, dove quattro giovani che poco prima non si erano fermati all’alt, si sono schiantati a forte velocità contro una gazzella dei Carabinieri, distruggendola.

«Ci auguriamo che i soggetti fermati siano puniti severamente per quanto hanno fatto. Non fermarsi all’alt contravviene alle regole del codice della strada ma se pensiamo che hanno tentato di uccidere due Carabinieri a bordo dell’auto contro la quale si sono schiantati, la condotta è ben più grave. Episodi del genere – dice Conestà – sono figli purtroppo di una impunità dilagante. La consapevolezza di farla franca genera delinquenti, e questo è proprio il caso di dirlo, patentati».

Lascia un commento

error: ll Contenuto è protetto