FORESTALE: «SALVIAMO I PALADINI DEL VERDE» DOMANI SIT-IN CONTRO L’ACCORPAMENTO A MONTECITORIO

Un “assedio pacifico ai palazzi del
potere” per dire no ai tagli sulla sicurezza ambientale. E’ lo spirito del
sit-in contro il progetto di accorpamento di varie forze di polizia che – dalle
9,30 alle 13 in piazza delle Cinque lune nei pressi del Senato e dalle 14,30
alle 18 in piazza Montecitorio – vedrà domani in piazza i rappresentanti delle
maggiori sigle sindacali del Corpo forestale (Ugl, Sapaf, Snf, Cisl, Cgil,
Uil-Dirfor e Unione piloti).
La protesta – spiegano i promotori – nasce dalla
“mancanza di chiarezza su un progetto del governo che prevede lo
smembramento di un Corpo di circa 200 anni che si è sempre occupato
dell’ambiente, della natura, degli animali e della biodiversità”. Una
forza di polizia “altamente specializzata che ha saputo nel tempo
adeguarsi ai cambiamenti della moderna societa’, mettendo a disposizione dei
cittadini le sue competenze in materia di sicurezza ambientale ed
agroalimentare, tutela del territorio, protezione degli animali, lotta agli incendi
boschivi, lotta alle eco-mafie ed agro-mafie. Ottomila tra uomini e donne che
ogni giorno “si impegnano sul territorio per la collettivita’, portando la
propria esperienza e conoscenza anche in zone poco accessibili e spesso
trascurate”.

All’iniziativa hanno aderito rappresentanti dei Corpi forestali regionali di
Sicilia, Sardegna e Friuli, delle Polizie provinciali, l’Associazione Libera,
Federparchi, Greenpeace, Lipu, Wwf, Legambiente, Lav, Leidaa, Enpa, Fare Verde,
le principali associazioni venatorie e numerosi esponenti politici di
maggioranza e opposizione.

Leave a Reply

error: Content is protected !!