ESPLODE DISTRIBUTORE DI BENZINA: MUOIONO VIGILE DEL FUOCO E PASSANTE

Al momento, secondo quanto si apprende dalla Questura di Rieti, il bilancio dell’esplosione nell’area di servizio Ip di Borgo Quinzio sarebbe di 2 morti e una dozzina di feriti. Le vittime sarebbero un Vigili del fuoco, in servizio nel distaccamento di Poggio Mirteto, e un uomo che al momento dell’esplosione dell’autocisterna di Gpl si trovava nei pressi del distributore. L’esplosione è stata talmente violenta che l’autocisterna insieme ad un mezzo dei vigili del fuoco sono stati sbalzati per una decina di metri finendo in una strada adiacente al distributore. Una delle vittime è stata trovata morta in un’auto che ha preso fuoco e che si trovava in questa strada.

Fiamme partite da una autocisterna

L’incendio sarebbe divampato da un’autocisterna che in quel momento stava scaricando del carburante, e che per cause ancora da accertare ha preso improvvisamente fuoco. Anche la successiva esplosione, secondo quanto si apprende, sarebbe dipesa dal fuoco dell’autoarticolato, provocando la morte di 2 persone e il ferimento di almeno 12 persone, tra cui 7 vigili del fuoco, giunti sul posto prima del boato dai distaccamenti di Poggio Mirteto e Montelibretti proprio per sedare le prime fiamme.

Chiusa la Salaria, traffico deviato

«La strada statale 4 “via Salaria” è temporaneamente chiusa in entrambe le direzioni tra Borgo Quinzio, nel comune di Fara in Sabina, e Borgo Santa Maria, nel comune di Montelibretti, tra le province di Rieti e Roma (dal km 38 al km 41,500). Traffico deviato sulla viabilità secondaria». Lo rende noto Anas. «La chiusura – è spiegato – si è resa necessaria per garantire la sicurezza della circolazione e consentire le operazioni di soccorso in seguito a un incendio che, per cause in corso di accertamento, ha coinvolto un’autocisterna all’interno di un area di servizio. Il personale Anas è intervenuto sul posto per agevolare le operazioni e ripristinare la transitabilita’ appena possibile, in coordinamento con le Autorità competenti».

Paura tra i residenti: “Sembrava il terremoto”

«Un boato enorme, mai sentita una cosa così, sembra il terremoto». È il commento di alcuni residenti della Vecchia Salaria, a Borgo Quinzio (Rieti), dopo la forte esplosione che – sul vicino tratto della nuova consolare – ha fatto saltare in aria il distributore di benzina Ip. Nell’incendio sono rimaste coinvolte 15 persone, tra cui 7 vigili del fuoco.