SBLOCCO CONCORSI FORZE DI POLIZIA, ECCO COME SARANNO RIPARTITE LE 3MILA ASSUNZIONI

Via
libera a quasi 3 mila assunzioni tra le forze dell’ordine. I ministri Marianna
Madia e Pier Carlo Padoan, rispettivamente della Semplificazione e Pa e
dell’Economia, hanno infatti firmato il decreto che autorizza l’assunzione di
1.137 unità tra i Carabinieri, 861 nella Polizia di Stato, 552 nella Guardia di
Finanza e 145 nei Vigili del Fuoco.
In quest’ultimo comparto c’è anche il via
libera a nuovi bandi per ulteriori 262 posti.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Le indicazioni sono contenute in un decreto della Presidenza del Consiglio dei
Ministri, pubblicato sul sito internet e datato 4 dicembre, giorno dell’ultimo
Cdm. Dalla tabella allegata al decreto si evince lo spacchettamento delle
assunzioni. Tra le altre varie posizioni si indicano – per esempio – 80
commissari di Polizia, con un onere individuale annuo indicato in 64.370 euro.
Oppure, allievi ufficiali tra i Carabinieri da quasi 53mila di oneri. Nel
complesso, i 1.137 Carabinieri comportano 48,2 milioni di oneri per la Difesa,
gli 861 poliziotti 41,6 milioni e a seguire 27,2 milioni per la Gdf e 6,1 mln
per i Vigili del Fuoco. In totale fa circa 123 milioni di euro.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Il decreto quindi sblocca le assunzioni ordinarie per il 2015, in tutto 2.695,
a cui si aggiungono quelle straordinarie, come quelle avvenute per il Giubileo.

E dà anche il lascia-passare per mettere a bando 250 posti per i Vigili del
Fuoco a cui aggiungerne altri 12 per il loro gruppo sportivo (‘Fiamme Rosse’).
Il provvedimento nelle premesse ricorda la riforma della Pubblica
Amministrazione, che prevede tra “la riorganizzazione del Corpo forestale
dello Stato e l’eventuale assorbimento in altra Forza di polizia”. Così da
scendere da cinque a quattro forze in tutto. Ecco che, viene precisato nel
decreto, “nelle more dell’adozione dei decreti legislativi”, è stato
considerato opportuno “non dare seguito alla richiesta di autorizzazione a
bandire e ad assumere formulata dal Corpo forestale 
dello
Stato”, per 80 allievi agenti.
Il decreto, firmato il 4 dicembre (siglato
dal ministro della P.A. Marianna Madia e dal ministro dell’Economia Pier Carlo
Padoan) deve essere ancora pubblicato in Gazzetta ufficiale (“previa
registrazione da parte della Corte dei Conti”).