Ecco chi è il poliziotto eroe che ha salvato gli automobilisti a Palermo. “Noi siamo pronti ad intervenire senza se e senza ma”

Una bomba d’acqua. Auto che sprofondavano. Famiglie intrappolate nell’abitacolo. Le immagini del dramma vissuto ieri a Palermo raccontano il panico, il terrore delle persone. E l’eroismo, simboleggiato da quel poliziotto in divisa, fradicio, mentre era impegnato a liberare una persona che si trovava intrappolata dentro la propria auto, ormai sommersa da acqua e fango. Lui, immortalato steso sul tettuccio dell’auto, con il braccio immerso nell’acqua, è Alessio Patricolo. Un agente delle Volanti che, assicura un suo collega, non si è mai risparmiato sul lavoro. 

 

 
 
 
LA TESTIMONIANZA. Uno dei poliziotti che, in servizio a Palermo, ha partecipato ai soccorsi delle persone rimaste intrappolate nelle auto, ormai sommerse da acqua e fango, ha ricordato: “Noi siamo chiamati diuturnamente a servire, proteggere e tutelare le libertà, i diritti e la sicurezza di ogni singola persona che risieda o che si trovi anche solo di passaggio nel nostro Paese, senza alcuna distinzione di cittadinanza o di provenienza. Noi siamo pronti ad intervenire ”senza se e senza ma”. E, ogni giorno, “siamo chiamati a prevenire e a contrastare ogni tipo e ogni forma di illegalità”.
 
“Nei casi di necessità siamo chiamati a prestare con la massima urgenza, tempestività ed efficacia attività di soccorso in favore delle popolazioni che vengono colpite da calamità naturali per assicurare loro tutta la necessaria assistenza e protezione.” 
 
Un senso di missione concretizzato anche ieri a Palermo, con gli agenti in prima linea nell’aiutare le persone chiuse nelle proprie auto nel sottopassaggio di viale regione Siciliana, una delle arterie di comunicazione stradale più importanti del capoluogo siciliano. 
 
 

Redazione Articolo a cura di YouTg.net

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!