Difesa, guardie non armate anche per ultra 50enni. Permane il limite per quelle armate

Lo STATO MAGGIORE DIFESA – V REPARTO AFFARI GENERALI ha aggiornato la pubblicazione SMD-G-011 (Norme per la vita ed il servizio interno nelle istallazioni militari).

Lo Stato Maggiore della Difesa con tale aggiornamento estende, tra le altre novità, la possibilità di impiegare il personale anche oltre i 50 anni per i servizi “non armati”, mentre permane il limite di 50 anni per i servizi armati.

Già nel nel 2005 il limite di età fu elevato da 45 e 50 anni, anche se da allora, soprattutto con la contrazione degli arruolamenti, sono state operate numerose deroghe che hanno consentito l’impiego anche oltre i limiti di età stabiliti.

IL TESTO AGGIORNATO

Criteri di impiego dei personale

Nel comandare i servizi devono essere osservati i seguenti criteri:
a) divieto di cambi di turno non autorizzati dall’autorità che li ha comandati;
b) precedenza ai servizi armati rispetto a quelli non armati;
c) esenzione dai servizi armati degli Ufficiali e Sottufficiali che abbiano compiuto il 50′ anno di età.

Nell’esecuzione dei servizi armati deve essere possibilmente:
a) rispettata l’organicità dei reparti;
b) evitato che i militari vengano impiegati in un nuovo turno se non siano trascorse almeno ventiquattro ore.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!