Difesa: “Anche il Comitato Europeo per i Diritti Sociali boccia il ddl Corda sulla sindacalizzazione dei militari”

“Anche il Comitato Europeo per i Diritti Sociali boccia il ddl Corda. Il disegno di legge sulla sindacalizzazione dei militari, attualmente in discussione alla Camera, è inadeguato e insufficiente. Questa volta, però, non si tratta solo di osservazioni che arrivano dal mondo militare e che la politica non ha mai tenuto in considerazione. Il testo, che dovrebbe garantire le libertà e le tutele sindacali ai lavoratori del comparto Difesa, non garantisce una piena e libera rappresentatività”.

Così Benedetto Attili, responsabile dipartimento Difesa e Sicurezza della Uil. “Uil Dipartimento Difesa e Sicurezza chiede che sia riaperto il dibattito sulla legge per la sindacalizzazione militare al fine di evitare che l’approvazione della legge in discussione non dia ai lavoratori in divisa le adeguate tutele sindacali rivendicate dal comparto.

A questo punto, si richiede alla politica di riaprire una fase di riflessione sul testo in discussione con le associazioni sindacali già riconosciute al fine di giungere a un testo che sia il più condiviso ed efficace possibile, anche alla luce della recentissima posizione espressa dal Ceds”, conclude.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!