Dalle celle i video su Tik Tok, sempre più detenuti con i cellulari

Ormai sempre più spesso si trovano sui social video girati all’interno delle celle detentive dei penitenziari dai detenuti stessi, girati ovviamente con cellulari e smartphone entrati in loro possesso in modo illecito.


Sono tante le alchimie con cui i parenti dei detenuti commettono questo tipo di reato penale, introducendo telefonini per poter continuare a gestire i propri interessi.
Oggi tale situazione viene vissuta con una normalità da parte delle istituzioni che allerta tutti per le conseguenze che ne possono derivare.


Questo illecito di introdurre telefonini deriva principalmente dalle molteplici opportunità che si concedono ai detenuti nel ricevere i pacchi dall’esterno, pertanto il SARAP ritiene utile rivedere tale beneficio da parte dell’amministrazione Penitenziaria che oggi è assente su tale problematica, sarebbe motivo di contrasto ad una situazione che oggi sta diventando una vera piaga oltre a scimiottare un corpo di Polizia Penitenziaria sempre più in affanno al contrasto di tale situazione per assenza di mezzi idonei e uomini .


Oggi il SARAP chiede agli organi preposti di rivedere quanto previsto per ricevere pacchi dall’esterno e concedere il più possibile gli acquisti di prodotti riportati esaustivamente sul Mod.72 , per essere certi di non incorrere in passaggi illeciti attraverso pacchi dei familiari.

Oggi il SARAP riporta la voce di quel ruolo degli agenti/assistenti ormai stanco di lavorare in tali condizioni, e sentirci abbandonati dalle istituzioni che sembrano non sentire i nostri tanti appelli che gli rivolgiamo verso un lavoro che svilisce sempre di più l’intero corpo di polizia.

Per questo il SARAP invita l’amministrazione a dare a disposizione del corpo Tecnologie all’avanguardia per consentire al personale di Polizia Penitenziaria di intercettare prontamente tali apparecchi all’interno degli istituti e prevedere una schermatura totale degli istituti in modo tale da rendere inutilizzabile ogni tipo di apparecchio elettronico all’interno delle strutture penitenziarie.

Il Segretario Nazionale Esposito Roberto
SARAP (Sindacato Autonomo Ruolo Agenti Penitenziaria)

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!