Con “Green Pass scaduto si resta in servizio”. Interviene il governo sulle differenti interpretazioni

Da oggi il controllo obbligatorio del green pass sarà forza anche alle F orze dell’ordine e Forze armate Con non pochi problemi, visto che in ambito Difesa chi è sprovvisto di Gree Pass non può accedere neanche alla “cameretta” se accasermato.  Interpretazioni differenti si sono seguite anche per quanto riguarda la permanenza in servizio con Green Pass scaduto .

La polizia, in una circolare a firma del Capo Giannini, aveva sin da subito sposato l’interpretazione che in costanza di Green Pass scaduto si poteva permanere in servizio sino alla conclusione.

Di diverso avviso l’interpretazione dei militari, che inamovibili, ritengono che con la scadenza del Gren Pass prima della conclusione del turno non si possa proseguire il servizio. Con i notevoli disagi che una interpretazione del genere comporta.

Per fugare ogni dubbio Interpretativo riportando la calma, e la “ragione“, nelle Forze Armate sono intervenute le FAQ del Governo, tra le quali, al punto 12 si legge:

Il green pass rilasciato in seguito all’effettuazione di un tampone deve essere valido per tutta la durata dell’orario lavorativo?

No. Il green pass deve essere valido nel momento in cui il lavoratore effettua il primo accesso quotidiano alla sede di servizio e può scadere durante l’orario di lavoro, senza la necessità di allontanamento del suo possessore.

Ora si spera in una nuova FAQ nella quale un illuminato intervento governativo faccia rientrare tutti gli sfrattati dalle camere, nella speranza che chi interpreta le normative in ambito Difesa non inventi qualcos’altro.

Commenti Facebook

Un pensiero su “Con “Green Pass scaduto si resta in servizio”. Interviene il governo sulle differenti interpretazioni

Lascia un commento

error: Content is protected !!