Circolare del Comando Generale: Lavoro agile e assenze COVID-19

Il Comando Generale della Guardia di Finanza ha pubblicato la Circolare n. 0276364/2020 datata 29/10/2020 (preleva qui), avente per oggetto  assenze dal servizio connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

A tal proposito, il S.A.F. Sindacato Autonomo dei Finanzieridapprima con lettera del 19 ottobre e successivamente il 25 ottobre u.s., aveva interessato il Comando Generale a voler emanare dette indicazioni al fine di salvaguardare la salute del personale in un momento storico così delicato.

Le disposizioni dell’Autorità di vertice, in relazione all’emergenza causata dall’epidemia da COVID-19,  hanno fornito indicazioni circa la reintroduzione, a decorrere dall’8 ottobre u.s. fino al 31 dicembre 2020, degli istituti:

  • della “dispensa temporanea dai servizio’” di cui al comma 6 dell’art. 87 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18;
  • del collocamento d’ufficio in “licenza straordinaria per ricovero ospedaliero”, di cui al comma 7 dell’anzidetto art. 87, disposta a seguito di provvedimenti sanitari correlati al COVID-19 per malattia, quarantena con sorveglianza attiva o permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva. Nello specifico, ne è stata ripristinata la non cumulabilità per il raggiungimento del limite ordinariamente previsto;
  • il  “lavoro a distanza” per tutto o parte del periodo corrispondente alla durata della quarantena del figlio convivente  (minore di anni 14) disposta dal Dipartimento di prevenzione della A.S.L. territorialmente competente a seguito di contatto verificatosi all’interno del plesso scolastico, nonché nell’ambito di attività sportive di base o motorie tenute presso palestre, piscine, centri sportivi, circoli sportivi, sia pubblici che privati, e all’interno di strutture regolarmente frequentate per seguire lezioni musicali e linguistiche(art. 21 bis del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104) .

Applicazione del lavoro agile (lavoro a distanza) durante l’emergenza Covid-19

La Circolare diretta a tutti i Reparti dipendenti contiene l’importante direttiva di prendere in considerazione l’esigenza di incentivare ulteriormente il ricorso al “lavoro a distanza”, nei termini di cui alla circolare 76565 in data 13 marzo 2020, nonché l’adozione di forme di flessibilità, secondo le modalità di cui alla circolare 71290, in data 9 marzo 2020″.

In ultimo, ai Comandanti deputati all’applicazione di detti istituti lavorativi o di assenza, si rinnova l’invito a  contemperare al meglio, con equilibrio e senso di responsabilità, le prioritarie esigenze di servizio con quelle personali e familiari, altrettanto incise dalla peculiarità del momento.

Si tratta delle misure che questa Organizzazione Sindacale aveva già segnalato all’Autorità di vertice con la lettera del  19 ottobre u.s..

Nell’auspicare l’immediata adozione delle disposizioni fornite dal Comando Generale, si invita il personale a segnalare eventuali profili di criticità  mediante lo sportello “Dillo al SAF” utilizzabile tramite il sito www.sindacatosaf.it.

LA SEGRETERIA DEL S.A.F.  – Sindacato Autonomo dei Finanzieri

Leave a Reply

error: Content is protected !!