CARABINIERE SUICIDA IN CASERMA: ERA INDAGATO PERCHÉ MALTRATTAVA LA MOGLIE

L’uomo, 50 anni, è stato trovato privo di vita dai colleghi. Ad agosto dello scorso anno, un altro suicidio nella stessa caserma.

L’hanno trovato ormai senza vita i colleghi. Un Carabiniere in forze nella caserma del quinto battaglione Emilia-Romagna, in via delle Armi, a Bologna, si sarebbe ucciso, sparandosi ieri sera in caserma con la pistola di ordinanza. Da quanto si apprende, l’uomo, 50 anni, era indagato per maltrattamenti in famiglia: in passato la moglie avrebbe chiesto l’intervento delle forze dell’ordine a causa delle percosse subite da parte del marito. In seguito al militare dell’Arma sarebbe stato notificato l’atto di indagine a suo carico. “Sono profondamente scossa ed incredula per quanto accaduto, non avendo io percepito alcun segnale in tal senso”. Lo dice l’avvocato Federica Montesi, difensore del carabiniere. “So che era una situazione familiare difficile, mi chiedo cosa sia successo nel weekend”, si limita ad aggiungere il legale, spiegando di aver sentito il proprio assistito per l’ultima volta venerdì.

Un anno fa un suicidio di un carabiniere nella stessa caserma.

Ad agosto dello scorso anno, nella stessa caserma era avvenuto un altro fatto analogo. Un militare trentenne era stato trovato cadavere appena fuori dal perimetro, in via Favilli. Ad allertare i militari era stato il fratello del giovane, insospettitosi dopo aver letto un suo messaggio inviato via Facebook dall’uomo, con il quale il carabiniere sembrava dire addio. Anche in questo caso alla base del gesto disperato ci sarebbero stati motivi familiari. (FanPage)

 

Leave a Reply

error: Content is protected !!