CARABINIERE SOTTO INCHIESTA: PERDE LA PISTOLA IN BANCA D’ITALIA E LA RITROVA DOPO QUALCHE GIORNO

Doppia inchiesta, una della Procura della Repubblica e una da parte delle autorità militari, nei confronti di un carabiniere che, all’interno della Banca d’Italia di Trieste presso la quale presta servizio, ha, a quanto sembra, inavvertitamente smarrito la pistola d’ordinanza, per poi ritrovarla dopo qualche giorno in uno degli uffici.

La versione presentata non ha però convinto gli investigatori, che, ipotizzando un furto, hanno deciso di aprire le inchieste al fine di chiarire che cosa è accaduto. Le indagini sono in corso.

La scomparsa dell’arma è stata denunciata dallo stesso militare che, a distanza di alcuni giorni, l’avrebbe ritrovata all’interno di un faldone in uno degli armadi sul luogo di lavoro. “Proprio per accertare ogni dettaglio della vicenda è stata aperta una doppia inchiesta, da parte della Procura militare, per i reati ipotizzati di competenza militare e collegati all’arma in dotazione, e dalla Procura della Repubblica, per quanto concerne invece l’ipotizzato furto”