Basta ricorrenze militari in caserma per risparmiare. “Le cerimonie siano tra la gente in spazi pubblici aperti”

La IV Commissione Difesa della Camera ha discusso nei giorni scorsi una risoluzione relativa alle iniziative per avvicinare le Forze armate alla popolazione, il cui primo firmatario è il deputato della Lega Roberto Paolo Ferrari.

In particolare si legge in anteprima nella risoluzione “si ritengono sempre più necessarie le iniziative per avvicinare le Forze armate alla popolazione civile e per far conoscere ed apprezzare il lavoro svolto e la funzione che le stesse ricoprono in numerose occasioni, anche e purtroppo di origine calamitosa.

Tali eventi suscitano interesse ed apprezzamento fra i cittadini e sono oggetto di curiosità da parte dei bambini, che spesso si avvicinano alla storia del nostro Paese, alla storia dei suoi valori e dei suoi ideali anche attraverso queste manifestazioni pubbliche.

Da alcuni anni le Forze armate e la Guardia di finanza non festeggiano più la ricorrenza della fondazione delle loro Armi in cerimonie pubbliche, ma all’interno delle caserme, adducendo a pretesto una linea di contenimento delle spese che l’organizzazione di tali eventi comporterebbe.

Si reputa che tali cerimonie possano invece essere riportate tra la gente, anche attraverso il coinvolgimento degli enti locali, risvegliando l’innato affetto che la popolazione sente nei confronti degli uomini e donne in divisa, senza che ciò comporti un incremento di costi.”

Con tale risoluzione gli onorevoli firmatari della IV Commissione Difesa impegnano il Governo ad adottare iniziative affinché le celebrazioni delle feste in ricorrenza della fondazione delle varie Armi vengano organizzate in spazi pubblici aperti alla partecipazione della cittadinanza in un’ottica di riavvicinamento della stessa ai valori che le Forze armate e di polizia a ordinamento militare rappresentano.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!