ANTICIPO DEL TFS AI MILITARI DELL’ARMA. ECCO I TERMINI DELL’ACCORDO CON BPM

Siglato oggi da Banco BPM e Arma dei Carabinieri un accordo per l’anticipo del Trattamento di Fine Servizio. Ecco i termini della collaborazione, che riduce le tempistiche di erogazione:

L’accordo è valido sino al 31 dicembre 2018 e automaticamente prorogabile per i successivi 12 mesi salvo espressa disdetta di una delle Parti – in favore dei militari che abbiano maturato il diritto al trattamento di fine servizio per un importo non inferiore a € 50.001,00 (liquidabile, pertanto in almeno due rate).

La sede di Montecitorio della Banca Popolare di Milano (situata in Roma, piazza Montecitorio, 115 – tel. 06 6919 0230), incaricata della gestione dell’accordo, dopo aver esaminato le richieste degli aventi diritto, concederà l’anticipo del TFS, attraverso:

l’accensione di un conto corrente privo di costi di apertura e/o di gestione del conto (inclusa l’imposta di bollo);

l’anticipazione del citato trattamento (o di parte di esso) sotto forma di affidamento in conto corrente al tasso debitore nominale annuo dell’1%.

“L’accordo con l’Arma dei Carabinieri – sottolinea Banco BPM – riveste una significativa valenza per il settore e rientra nel novero di importanti collaborazioni come quelle già avviate con la Corte dei Conti, l’Associazione Nazionale Magistrati, il Consiglio di Stato, il Ministero dell’Interno, l’Avvocatura dello Stato e il Cosmed. Continua così la proficua cooperazione di Banco BPM con le primarie Istituzioni e Associazioni professionali del Paese, concretizzando l’importante attenzione che il nostro istituto di credito rivolge ai professionisti e agli Organi dello Stato”.