ALTRO CHE LOTTA AL TERRORISMO… “IL GOVERNO NON ARRUOLA 900 IDONEI IN POLIZIA”

cocn
“Per il bene del nostro
Paese, arruolateci tutti”. E’ la richiesta fatta a gran voce dai giovani
idonei al concorso per 650 allievi Agenti della Polizia di Stato indetto nel
2014 e a oggi non ancora concluso. 

“Combattiamo il terrorismo
islamico, la criminalità organizzata e ci prepariamo a fronteggiare i diversi
impegni a cui è chiamato il nostro paese facendo tagli lineari sulla sicurezza
e sugli organici della Polizia di Stato”, segnalano a gran forza gli
idonei al concorso ad Affaritaliani.it,che poi attaccano sul
tema sicurezza: “Diciottomila uomini in meno nella sola Polizia di Stato e
quarantamila in tutte le Forze dell’Ordine, 251 presidi pronti ad essere
chiusi: questi sono i numeri, drammatici, che noi da idonei ad indossare la
divisa della Polizia di Stato e da cittadini Italiani vogliamo segnalarvi.
Questi sono i numeri drammatici a cui il nostro Governo pare non voglia trovare
soluzioni. Siamo 900 idonei, tutti con il massimo del punteggio, per 650 posti
disponibili. Il nostro arruolamento sarebbe dovuto avvenire entro il 2014 ma il
Governo lo ha posticipato per il 2015. Un concorso durato un anno e ancora non
concluso… il Governo prende tempo sulla pelle dei cittadini e non ci assume!
Dopo aver sostenuto importanti spese di natura economica e aver investito tanto
tempo ed energie per arrivare ad ottenere la idoneità da parte del Ministero
dell’Interno, siamo ancora parcheggiati a casa”.

Insomma, rafforzare la sicurezza
sarebbe possibile con qualche semplice passo. “Basterebbe un ampliamento
dei posti, per assorbire in toto la nostra graduatoria e poter avere a
disposizione 250 unità in più del previsto. Il nostro concorso usufruisce dei
residui fondi anno 2014 (perché parte di essi sono stati utilizzati per
assumere idonei non vincitori del precedente concorso anno 2013) e di quelli
anno 2015. Per cui il Governo ha a disposizione le risorse tali da poterci
assumere tutti. A fronte dei 3.000 circa poliziotti che andranno in pensione
nel 2015 ed a fronte del turn over al 55% (ma che dal 2015 potrebbe essere
elevato al 70%), considerando che fino al 1 Dicembre le assunzioni sono
bloccate tranne per il nostro concorso, come pensano di garantire gli adeguati
servizi di prevenzione e controllo senza uomini e come fanno a non arruolarci
tutti? Sarebbe impensabile e quasi ridicolo se a fronte di quello che sta
succedendo e che potrebbe succedere nel nostro Paese, il Governo non assumesse
tutto il personale immediatamente disponibile, senza dover spendere ulteriore
soldi per bandire nuovi concorsi ed aspettare almeno un anno, affinchè si
concluda un eventuale iter concorsuale. Noi siamo tutti pronti e arruolabili
immediatamente”.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!