Accusato di tentato stupro. Assolto caporal maggiore dell’Esercito

E’ stato assolto con formula piena il caporal maggiore dell’Esercito accusato del tentato stupro di una dipendente del centro commerciale “Il Cuore Adriatico” di Civitanova Marche, in provincia di Macerata. Alla pronuncia della sentenza di I grado al tribunale di Macerata, il militare oggi 30enne è scoppiato in lacrime. Per lui, portato alla sbarra dalla presunta vittima che da tempo non vive in Italia, la Procura aveva chiesto una pena di due anni e 5 mesi con le accuse di violenza sessuale e lesioni.

Il 28 novembre 2017, secondo quanto emerso nel corso dell’attività investigativa coordinata dal sostituto procuratore Stefania Ciccioli, avrebbe palpeggiato una dipendente nel bagno del centro commerciale tentando di stuprarla. “All’epoca papà da appena due mesi, per quell’accusa infamante perse il lavoro e la famiglia. Confido che ora, fatta luce sulla vicenda, l’Esercito lo riammetta in servizio – commenta all’Adnkronos l’avvocato Giorgio Carta, difensore dell’imputato insieme al collega Francesco D’Andria – Ci riserviamo di leggere le motivazioni, che arriveranno tra 90 giorni, ma credo che molto abbia influito nella decisione del collegio giudicante, tra l’altro presieduto da una donna, la testimonianza del personale di vigilanza del centro commerciale”. (di Silvia Mancinelli per Adnkronos)

Leave a Reply

error: Content is protected !!