Abuso d’ufficio: processo per ex Comandante Generale dell’Arma Tullio Del Sette

Sono accusati di avere adottato “illegittimi provvedimenti di demansionamento e trasferimento ad altri uffici” di un colonnello, di un luogotenente e di un tenente dei carabinieri.

Per leggere maggiori dettagli sull’indagine clicca qui

Per questo oggi l’ex comandante generale dei Carabinieri, Tullio Del Sette, insieme ad Antonio Bacile, ex comandante regionale della Sardegna, e Gianni Pitzianti, delegato del Cocer-Cobar, l’organismo di rappresentanza dell’Arma, sono stati rinviati a giudizio dal gup di Roma per l’accusa di abuso d’ufficio.

Il giudice nei confronti dei tre ha, invece, fatto cadere l’accusa di omissione di atti di ufficio per Del Sette e Bacile. L’omissione di atti di ufficio era stata ipotizzata dal pm di Sassari per non avere avviato tempestivamente i relativi procedimenti disciplinari nei confronti dei delegati “sindacali” che sarebbero andati ben oltre le loro competenze.

Il processo è stato fissato al prossimo 5 novembre. L’inchiesta era stata avviata dalla Procura di Sassari nel 2015 e poi trasferita a Roma per competenza territoriale.