A stipendio pieno ma senza incarico, Colonnello chiede all’Arma di lavorare e segnala il danno erariale

Il colonnello dei carabinieri Luciano Zarbano ex comandante provinciale di Imperia, era finito sotto processo con l‘accusa di abuso di ufficio insieme a Gianfranco Cabiddu, carabiniere in congedo, marito dell’ex procuratore Giuseppa Geremia, e Davide Egidi, ex comandante della compagnia Carabinieri di Imperia, nell’ambito dell’inchiesta per il mancato ritiro della patente al marito dell’ex procuratore dopo un’infrazione del codice della strada avventura in Sardegna.

Zarbano era stato inizialmente condannato in primo grado a un anno di carcere ed assolto dalla Corte di Appello di Genova nell’aprile del 2019. Per le vicende che lo avevano coinvolto aveva scritto un esposto di 9 pagine al CSM, ripercorrendo i vari momenti di tensione e conflitto verificati con l’allora procuratore di Imperia Giuseppa Geremia, fino ad arrivare al processo e a tutto ciò che ha comportato.

Oggi il Colonnello Zarbano, come riporta Paolo Comi per il Riformista, è “a disposizione” del Comando Legione Carabinieri Liguria senza praticamente nessun incarico, nonostante le numerose richieste di poter “tornare a lavorare”. Addirittura scrive Comi, Zarbano si sarebbe messo a rapporto dal Comandante Generale Giovanni Nistri durante l’inaugurazione del ponte di Genova. Ma nulla di fatto.

Ultima carta del Colonnello Zarbano segnalare alla Corte dei Conti tramite i propri legali il danno erariale del proprio stipendio senza incarico nell’Arma, nonostante la cronica carenza di organico. Chissà se adesso le richieste di Zarbano saranno prese in considerazione.

Leave a Reply

error: Content is protected !!