TRAGICO LANCIO CON IL PARACADUTE, MUORE CAPORAL MAGGIORE ESERCITO

E’ finito in tragedia il lancio con il paracadute in
una delle tante esercitazioni che si svolgono nell’area dell’aeroporto di
Tassignano. Un giovane parà di circa 25 anni, per cause ancora da stabilire, è
precipitato, senza riuscire ad attivare il dispositivo, nelle vicinanze
dell’aeroporto sul territorio di Capannori, nel boschetto ai margini
dell’infrastruttura.

Per lui fatale l’impatto sugli alberi a margine
dell’area di atterraggio e inutili i soccorsi, arrivati sul posto, dei sanitari
del 118 e dei vigili del fuoco. Ad indagare sulle cause dell’incidente sono i
carabinieri della stazione di Capannori. Presente sul posto anche il comandante
della compagnia lucchese Giangabriele Affinito. Atteso anche il pubblico
ministero di turno, il dottor Aldo Ingangi.
L’uomo, in una esercitazione militare, si era
lanciato da un Pilatus Pc 6. Quando i compagni si sono accorti di quello che
stava accadendo hanno lanciato l’allarme ed immediatamente si è attivato il
sistema di soccorsi. E’ partita la ricerca e solo dopo un po’ di tempo si è
riusciti a individuare il punto di impatto. Tanta la disperazione dei colleghi
dell’uomo che affollano l’ingresso dell’aeroporto di Tassignano, increduli che
sia potuto accadere un incidente del genere.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!