2
Shares
Pinterest Google+

LECCO – Tragedia in Corso Promessi Sposi nel tardo pomeriggio di giovedì: un sottufficiale di 54 anni si è tolto la vita nei bagni della Questura. 

I soccorsi sono stati allertati pochi minuti dopo le 18: stando a quanto appreso l’uomo, in questi giorni a casa in malattia, si sarebbe recato in Questura e dopo aver recuperato la propria arma d’ordinanza si sarebbe chiuso in bagno, togliendosi la vita. A nulla sono valsi i soccorsi prontamente allertati dai colleghi: sul posto un’ambulanza della Croce San Nicolò e un’automedica che non hanno potuto fare che constatare il decesso dell’uomo.

Ancora da ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente anche se le circostanze supporterebbero l’ipotesi di un gesto estremo. Il sottufficiale, residente in città, soffriva di depressione legata a problemi familiari.

Previous post

NIENTE INAIL PER I MILITARI: SI CONTINUA COL VECCHIO SISTEMA

Next post

RIORDINO DELLE CARRIERE: LA GDF ATTRIBUISCE CARICHE E QUALIFICHE SPECIALI AL PERSONALE DEI GRADI APICALI