Tensione tra Italia ed Emirati Arabi. Negato il sorvolo spazio aereo, Di Maio convoca ambasciatore

Al Boeing 767 dell’Aeronautica militare che trasportava un gruppo di una quarantina di giornalisti italiani diretti ad Herat non è stato concesso il sorvolo dello spazio aereo da parte degli Emirati Arabi Uniti. Il Boeing è atterrato quindi a Dammam, in Arabia Saudita, ed è ripartito dopo un paio d’ore per Herat seguendo una nuova rotta, più a Nord. Nei piani di volo iniziali sembra che il passaggio nello spazio aereo emiratino fosse stato autorizzato.  I rapporti diplomatici con gli Emirati sono diventati tesi dopo la decisione del Governo italiano sull’embargo della vendita di armi a quel Paese in conseguenza della sua partecipazione ai bombardamenti dello Yemen.

“Forte disappunto” della Farnesina che convoca l’ambasciatore 

Uno sgarbo che non poteva non provocare reazioni. Su istruzione del ministro Di Maio, il segretario generale del ministero degli Esteri Sequi ha convocato oggi alla Farnesina l’ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti Omar Al Shamsi. Il segretario generale – si legge in una nota – ha manifestato all’ambasciatore la sorpresa e il forte disappunto per un gesto inatteso che si fa fatica a comprendere, in riferimento alla mancata concessione del sorvolo dello spazio aereo emiratino al Boeing 767 dell’Aeronautica.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!