Rizzo (M5S), Presidente Commissione Difesa: Cosa fa il Governo per contrastare i suicidi tra militari e forze dell’ordine?

Il 2018 consegna alla cronaca diversi casi di suicidio tra gli appartenenti alle Forze dell’ordine e alle Forze armate.

Di fronte a questo allarmante fenomeno, ho deciso, insieme ad altri colleghi del mio gruppo parlamentare di presentare una interrogazione al Governo.

Mi sono fatto la convinzione in questi anni di conoscenza diretta del mondo della difesa che sia necessario intervenire sottoponendo i militari a protocolli di accertamento delle capacità psico-fisiche, in grado di garantire l’immediata esclusione da servizi armati ovvero l’eliminazione della dotazione dell’arma di ordinanza, al fine di prevenire ogni possibile e malsano utilizzo della stessa per fini autolesionistici, senza che ciò possa precludere la possibilità di continuare a prestare servizio all’interno della propria Forza armata o Forza dell’ordine.

Patologie quali il Dpts, ovvero «disturbo da stress post traumatico», rappresentano i precursori di quelle azioni autolesionistiche che devastano psicologicamente le famiglie dei soggetti colpiti e che andrebbero assolutamente monitorate nel tempo al fine di poter avviare percorsi di recupero come avviene, per altro, in altri Paesi Nato.

Per questo ho investito del tema la Presidenza del Consiglio de Ministri invitato a rispondere a questi interrogativi:

– quanti siano stati i suicidi tra gli appartenenti alle Forze dell’ordine e alle Forze armate, includendo quindi polizia penitenziaria e Guardia di finanza negli anni 2016, 2017 e 2018, suddivisi per singolo Forza armata o Corpo;

– quanti siano stati i casi di Dpts accertati tra il personale delle Forze armate e delle Forze dell’ordine negli anni 2016, 2017 e 2018 suddivisi per singola Forza armata o corpo;
– quali iniziative siano in corso di definizione da parte del Governo per contrastare questi fenomeni;

– come si collochino in tale ambito le attività del centro veterani predisposto dal Ministero della difesa nel 2018.

Gianluca Rizzo (M5S) Presidente Commissione Difesa della Camera dei Deputati

Qui il testo dell’interrogazione: https://goo.gl/y7Tb29