Rinnovo contratto statali, la proposta del Governo: 107 euro al mese: maggiorazione superiore al 4%, a regime dal 2021

Stataliaumento di 107 euro al mese: maggiorazione superiore al 4%, a regime dal 2021. Un aumento di stipendio, a regime, leggermente superiore al 4 per cento; che vuol dire su una retribuzione media di 34.250 euro lordi l’anno un incremento effettivo pari a circa 107 euro mensili, sempre in termini lordi.

Secondo i sindacati l’importo dell’aumento sarebbe di 83 euro lordi. Le sigle di categoria di Cgil, Cisl e Uil sottolineano che i dipendenti pubblici chiedono non solo “aumenti salariali in linea con la condizione economica delle famiglie” ma soprattutto pretendono “di non vedersi sottratte dalla busta paga somme già erogate in questo momento”.

Le somme stanziate comprendono ulteriori voci: elementi come l’indennità di vacanza contrattuale scattata dal 2019 e i fondi destinati al salario accessorio di militari e forze di polizia, ad esempio, verrebbero assorbiti negli aumenti rendendoli di fatto più bassi rispetto alla situazione attuale. In media 83 euro mensili, stando al calcolo del sindacato Unsa, mentre con il precedente rinnovo gli statali avevano ottenuto circa 85 euro lordi in più al mese. Nel frattempo i sindacati, insoddisfatti dei fondi stanziati in manovra per il rinnovo contrattuale, hanno proclamato lo sciopero dei dipendenti pubblici per il 9 dicembre.

Leave a Reply

error: Content is protected !!