“RIMANIAMO CON I PIEDI PER TERRA”, ECCO COSA SI PREVEDE PER IL RIORDINO DEGLI APPUNTATI DEI CARABINIERI

È
giunto il momento di trasformare l’astrologia in realtà e quindi di lasciare il
pianeta Marte e rimettere i piedi sulla Terra, è il commento che si legge in
una nota del delegato Co.Ce.R. carabinieri Giuseppe La Fortuna.

Il
riordino si articolerebbe in 5 fasi CARABINIERI-BRIGADIERI-MARESCIALLI-
LUOGOTENENTI- UFFICIALI
. In questa nota mi limiterò a fare chiarezza su
quello che riguarda la categoria Carabinieri/Appuntati e richiedo ad ognuno dei lettori di contattarmi per proposte o chiarimenti.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Innanzitutto, prima di
disorientare il personale a scopo propagandistico – prosegue La Fortuna – bisognerebbe
specificare che al momento sono stati stanziati solo 119 milioni di euro, quindi occorre riordinare 33.000 tra Appuntati scelti e Carabinieri.
L’avanzamento
della categoria si articolerebbe nel seguente modo:-Carabiniere Scelto 4 anni
. Apertura di carriera per concorso da Carabiniere Scelto a Brigadiere. Nel riordino si ipotizza di diventare Brigadiere Capo con 13 anni nel grado di Appuntato SceltoBrigadiere con 8 anni di anzianità nel grado da appuntato scelto vincitore di concorso a domanda; se invece non si vuole sostenere il concorso si permane appuntati scelti o appuntati con il parametro da brigadiere capo e da brigadiere senza le altre ulteriori voci.

Ritengo doveroso sottolineare – conclude La Fortuna – che, nei 200 anni di storia dell’Arma, nessuno ha mai sostenuto che gli appuntati debbano rimanere tali senza possibilità di evolvere in ulteriori ruoli, sostenere tali teorie è piuttosto la manovra elettorale di qualche delegato che orbitando nello spazio spera di scoprire nuovi pianeti e reclutare qualche extraterrestre per racimolare qualche voto! 
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!