RENZI TORNA SULLE FORZE DI POLIZIA: ROTTAMATA SOLO LA FORESTALE E LE SOVRAPPOSIZIONI IN MARE

Pubblichiamo l’intervista integrale
rilasciata da Matteo Renzi al settimanale l’Espresso, che troverete in questi
giorni in edicola.

Tra i tantissimi e vari argomenti toccati dal
premier, vogliamo porre l’evidenza su di una sua stringatissima affermazione: “…E poi passare
a quattro corpi di polizia. Su questo abbiamo una delega nella riforma Madia.
Va razionalizzata la presenza in mare: non puoi avere troppe sovrapposizioni…”
Si tratta di due questioni che abbiamo affrontato
più volte su questo sito e che sappiamo essere di particolare interesse per i
nostri lettori.
Innanzitutto, dalle poche parole accennate dal
presidente Renzi si intuisce che è volontà dell’esecutivo incidere in maniera
del tutto marginale sull’attuale organizzazione delle Forze di polizia,
cioè solamente con un intervento sul Corpo Forestale dello Stato (qualche
migliaio di unità) che verrebbe assorbito nella Polizia di Stato, come si sta
delineando dal dibattito al Senato sul DDL Madia. Pertanto, non vi sono
all’orizzonte interventi realmente significativi sul quadro generale delle
altre Forze, che resterebbero quattro entità distinte, e delle loro
duplicazioni.
Renzi accenna poi alle sovrapposizioni delle forze
in mare, non chiarendo tuttavia quale possa essere la strada per eliminare tali
inefficienza, ovvero se ci sarà un ridimensionamento di qualcuno dei molti
Corpi attualmente impiegati, ivi compresa la componente navale della Guardia di
finanza.

Quindi, non sembrano esserci per l’immediato futuro
progetti per importanti riforme in questi settori fondamentali per il Paese.

FONTE

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other