PENSIONI, DAL 2016 NUOVI COEFFICIENTI DI TRASFORMAZIONE: ALTRI TAGLI, ECCO IL CALCOLO

Coefficienti di trasformazione delle pensioni: ecco il calcolo e come evitare l’applicazione dei nuovi parametri

I nuovi coefficienti riguardano i contribuenti che hanno un’età compresa tra i 57 ed i 70 anni. Il coefficiente applicato fino ai 57 anni si è ridotto passando da 4,304 a 4,246%. Per una persona di 66 anni, il coefficiente passa dal 5,624 al 5,506%, mentre per i settantenni la caduta va dal 6,541 al 6,378%.

Prendendo ad esempio un contribuente di 57 anni che nella sua vita lavorativa ha accumulato una somma versata all’Inps pari a 330 mila euro, la pensione annuale verrà tagliata dai 14.200 ai 14 mila euro. A 66 anni la riduzione sarà ancora più consistente, passando dai 18.500 ai 18.150 euro, mentre a 70 anni la caduta sarà da 21.600 a 21 mila euro.

Dunque, come si può notare, la pensione si riduce dai 14 ai 45 euro mensili ed incideranno, al ribasso, su tutte le mensilità future del contribuente.

Per chi nel 2015 ha maturato o maturerà il diritto a percepire la pensione e voglia evitare l’applicazione dei nuovi coefficienti, dovrà presentare domanda entro il 30/11 se proveniente dal settore privato o entro il 30/12 se proveniente dal settore pubblico rientrando, in questo modo, nei coefficienti tuttora in
vigore.

FONTE

Leave a Reply

error: Content is protected !!